I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Ribolla Gialla

La Ribolla Gialla è un vitigno autoctono molto antico, a bacca bianca tipico del Friuli Venezia Giulia, coltivato soprattutto sulle colline orientali in una località chiamata Rosazzo. Altri nomi con i quali è chiamato sono Ribolla, Rebolla, Ribuole, Repula o Rebula (in Slovenia e Croazia), Ribolla Bianca, Ribuele, Raibola.

Storia della Ribolla Gialla

Il vitigno Ribolla Gialla è conosciuto fin dall’epoca dei romani e qualche studioso gli attribuisce una possibile parentela con il vitigno Avola portato proprio dagli antichi romani nei periodi di egemonia in queste terre del Nord, ma in realtà non si sono trovati riscontri oggettivi a supporto di tale teoria. Un’altra ipotesi, vista la sua coltivazione nelle zone della ex-Jugoslavia, gli attribuisce origini dalmate o addirittura greche risalenti all’isola di Cefalonia e si suppone che a portarlo in Italia siano stati mercanti veneziani intorno all’anno 1000. Di sicuro è noto che in questo periodo inizia a farsi notare e apprezzare il vino "Rabiola" del Collio.

Caratteristiche ampelografiche

Il vitigno Ribolla Gialla ha un acino giallo di misura medio-grande, lievemente schiacciato alle estremità, ricoperto da una buccia abbastanza consistente ma non troppo spessa e ricca di pruina e puntini su tutta la superficie. La polpa ha un sapore lievemente dolciastro e astringente. Il grappolo è medio/piccolo, ha una forma cilindrica/piramidale e una media compattezza. Le foglie sono medio/grandi, orbicolari, con pagine superiori lisce.

Maturazione e produttività

La vigoria della Ribolla Gialla è buona e i grappoli hanno una maturazione media che raggiungono nella seconda quindicina del mese di settembre. Anche la produttività è buona e abbastanza regolare. Come si accennava la zona di produzione è il Friuli Venezia Giulia e, in maniera particolare, il territorio collinare compreso tra le province di Gorizia e Udine, dove i vitigni, coltivati ad un’altezza massima di circa 200 metri sul livello del mare, si nutrono di marne eoceniche e arenarie. Il sistema di allevamento di solito utilizzato è il Guyot.

Caratteristiche organolettiche del vino

Il vino che si ottiene vinificando le uve Ribolla Gialla in purezza ha un bel colore giallo paglierino, tendente all’oro con quasi impercettibili venature verdoline. All’olfatto esprime un aroma intenso, molto fruttato e delicato che rilascia note floreali ed erbacee. Al gusto arriva immediatamente asciutto con il giusto equilibrio tra freschezza e morbidezza, supportato da una struttura delicatamente e piacevolmente persistente.
Gli abbinamenti culinari più interessanti si hanno con piatti a base di pesce di mare e di acqua dolce (antipasti, primi e secondi), è ottimo con la carne bianca, buonissimo con zuppe di verdure e ortaggi ed è particolarmente indicato come aperitivo per crostacei e molluschi. La temperatura di servizio è intorno ai 12°C e il bicchiere ottimale da utilizzare è il tulipano. Le DOC più apprezzate sono il Collio Goriziano e il Friuli Colli Orientali, mentre per la DOCG abbiamo il Rosazzo.

Vai sopra