I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Tenuta Stella

"Il pregio dei vitigni autoctoni friulani del Collio"
Italia, Friuli-Venezia Giulia
Dolegna del Collio
ORGOGLIOSO PRODUTTORE DI:
Scopri i vini
 

La storia di Tenuta Stella

Scopri i vini di Tenuta Stella

Non ci sono prodotti corrispondenti alla selezione.

LE OPINIONI DEI NOSTRI SOCI GARANTITE DAL SISTEMA FEEDATY:
Feedaty è un sistema professionale ed imparziale per la raccolta e pubblicazione di rating e recensioni di acquirenti reali.
Scopri di più
Dolegna del Collio, Friuli Venezia Giulia
Il Friuli è tra le regioni più affascinanti d’Italia, sia per i vini intensi che ne nascono, sia per la storia che cova nelle sue profondità. La fascia orientale, quella meglio conosciuta come Collio, si estende per tutta la provincia di Gorizia e si presenta con notevoli peculiarità. La conformazione dei terreni ha il nome di “ponca”. Per capire nel dettaglio quale sia il significato di questa parola facciamo un salto molto indietro. Ci vorrà un po’ di immaginazione. Il territorio friulano di 35 milioni di anni fa era molto diverso da quello che oggi ci è possibile osservare: il mare ricopriva la terra oggi visibile ai nostri occhi, e le coste erano le linee che oggi conosciamo come Prealpi Giulie. I tempi della natura sono molto lenti, ma categorici e inevitabili. E’ così che lentamente le acque si sono ritirate, lasciando scoperti terreni che lentamente sono andati incontro ad un processo di sedimentazione. Il risultato lo vedrete in suoli stratificati, che si alternano tra argille calcaree e arenarie (o meglio sabbie calcificate ricche si silice). Questa alternanza prende il nome di “ponca”. Oltre a dare grande mineralità ai vini qui prodotti, attraverso la presenza di calcio, magnesio, fosforo e potassio, la ponca arriva ad essere essenziale per avere delle piante sane ed equilibrate. Sgretolandosi infatti il materiale diventa argilloso, in grado di trattenere l’acqua in caso di clima molto caldo e in caso quindi di siccità. Altro aspetto notevole e di pregio di questa particolare stratificazione è che si presenta con un colore chiaro, che contrasta l’assorbimento del calore e preserva dunque le piante dalla calura estiva e dagli sbalzi termici, con una conseguente maturazione delle uve lenta ma costante. Ne risultano dei bianchi con una evoluzione aromatica folgorante e una acidità spiccata, capace di dare ai vini una longevità inconsueta per vini da uve a bacca bianca. Questa predisposizione li rende perfetti per sperimentare le sue trasformazioni nel tempo, anche con affinamento in barrique di rovere. Tenuta Stella in questo è stata maestra. I suoi vini vi narreranno di questi territori, uniti ad un profondo rispetto per la loro naturalità e per la loro corretta interazione con l’essere umano.
Bianchi con una evoluzione aromatica folgorante e una acidità spiccata
Vai sopra